All News

Enna: Ancos Confartigianato restaura Pala lignea e pittorica

Enna – Confartigianato Imprese Enna, attraverso l’Associazione di promozione sociale Ancos, restituisce alla città la Pala dell’altare, lignea e pittorica, custodita nella Chiesa dei Cappuccini. Grazie alla raccolta del 2 per mille, con un finanziamento di 30 mila euro, sarà restaurata la Pala dell’altare del XVII secolo, raffigurante Santa Maria degli Angeli coi santi Francesco, Antonio, Chiara e Caterina, che si trova nella chiesa del cimitero. L’iniziativa è stata presentata stamani, nella sede della Confartigianato Enna .

“ E’ un regalo di Confartigianato, e in particolare modo di Ancos, alla città di Enna. – dice il segretario provinciale di Confartigianato Enna, Angela Maccarrone- I cittadini saranno, infatti, i primi fruitori di questa opera insieme ai turisti, ai quali potremo offrire ancora un altro capolavoro custodito nel cuore della Sicilia. Investire in interventi di manutenzione, protezione e restauro dei beni culturali si traduce in un aumento della ricchezza del territorio”.

La Pala, con un pregiato intarsio ed intaglio, ha le caratteristiche tipiche delle pale di altare generalmente commissionate dall’Ordine dei Cappuccini. La grande tela, incorniciata nel pannello maggiore, è attribuita al pittore fiammingo Frans Van de Kasteele, detto Francesco da Castello, anch’egli padre cappuccino. I lavori, sotto l’egida della Soprintendenza e della Curia vescovile, sono stati affidati a delle imprese specializzate di Enna.
Il progetto di recupero dell’opera è stato affidato a due imprese ennesi Euno Restauri di Tirrito Pierpaolo e Ennaion Restauri di Sutera Maria Angela i cui titolari sono entrambi qualificati restauratori inseriti negli elenchi del Mibact.
Alla conferenza stampa hanno preso parte il Sindaco del Comune di Enna Maurizio Dipietro, il Dott. Russo per la Soprintendenza Beni culturali e Ambientali di Enna e Padre Paci in rappresentanza della Curia Vescovile di Piazza Armerina.

“L’essere riusciti ad ottenere il finanziamento del progetto di recupero di un pezzo del patrimonio artistico del nostro territorio, ci riempie di gioia. – dichiara Maurizio Gulina, Presidente provinciale di Confartigianato Enna- Investire sul binomio cultura-economia è fondamentale affinché si possa sviluppare nella comunità una maggiore consapevolezza e responsabilità nei confronti del patrimonio materiale e immateriale del territorio.”
La crisi degli ultimi anni trova dunque soluzione nello scambio di competenze e conoscenze rivolte a un obiettivo comune, ovvero quello di tutelare i nostri tesori, educare alla bellezza e favorire la ripresa economica.

In alto