Archivio

Il Kiwanis consegna il “Premio Euno 2018” al Generale Stefano Mannino e gli “Alfieri”  a 51 studenti meritevoli. 

Alla presenza di un numerosissimo pubblico e delle massime autorità kiwaniane, civili e militari, si è svolta nell’Auditorium “Antonio Scelfo” dell’Università “Kore” la cerimonia di consegna del “Premio Euno 2018”, conferito dal Kiwanis Club al Generale di Brigata Stefano Mannino, nativo di Enna, 54enne, comandante della più antica istituzione militare, l’“Accademia di Modena”, fondata nel 1678. “Per aver portato nel mondo i valori di correttezza, onestà, altruismo e fedeltà alla Patria, mantenendo sempre nel cuore il ricordo della sua città natale”, questa la motivazione, letta dal presidente del Club, Giuseppe Restivo, al momento della consegna del Premio, che è stato accompagnato da un lungo e prolungato applauso. Ormai giunto alla 33esima edizione, annovera nel suo Albo d’Oro personalità che hanno dato lustro ad Enna e alla provincia nei più svariati campi: dalla letteratura al diritto, dalle scienze all’imprenditoria, dalle arti alla ricerca. Manager, scrittori e sceneggiatori, poeti, pedagoghi, accademici, fisici, giornalisti, drammaturghi, storici, artisti, pittori e scultori, registi teatrali e televisivi, musicisti, costituzionalisti, scienziati, filologi, generali e archeologi, hanno ricevuto il riconoscimento negli oltre sei lustri dall’istituzione.

Il generale Stefano Mannino, dopo aver ringraziato il Kiwanis per il prestigioso premio ricevuto, ha intrattenuto l’uditorio con parole semplici ma significative. “Gli ennesi hanno un cuore e una sensibilità unica. Spesso e con piacere – ha raccontato –  sono venuto sin da bambino nella mia città natale a trascorrere le vacanze estive presso i nonni ai quali ero molto affezionato. Tanti sono i ricordi che mi legano alla mia terra d’origine. Girando per la città in questi giorni molti mi hanno riconosciuto e salutato. Mi sento orgoglioso di essere cittadino di Enna e molto emozionato e onorato di ricevere questo Premio che per me vuol dire il riconoscimento del mio percorso professionale”. Infine, rivolto agli studenti da premiare con gli  ‘Alfieri’ (attestati di benemerenza al merito scolastico), ha detto loro: “Il prestigio si conquista con l’autorevolezza e si diventa leader con l’impegno e lo studio. Arrivare secondi non vale, occorre arrivare primi. L’Accademia si occupa di giovani che vogliono intraprendere la carriera militare, ma serve anche alla formazione dell’individuo a tutto campo: il fine è quello di foggiare uomini migliori per la società”. Il presidente Giuseppe Restivo, nel suo saluto iniziale ha sottolineato: “Il Club Kiwanis, oltre alla solidarietà e all’attenzione verso i bambini nel mondo, si occupa di valorizzare il territorio, promuovendo ed esaltando le realtà locali. Il Premio Euno – ha concluso – ha assunto un’importanza crescente ed è un evento atteso dalla cittadinanza: questo perché negli anni è stato assegnato a personalità che hanno veramente dato lustro alla città e alla provincia”.

Nel corso della cerimonia si sono registrati interventi del sindaco Maurizio Di Pietro, che ha detto: “Nel piacevole colloquio avuto in Comune con il generale Mannino, ho appreso tantissime cose su di lui ma ho scoperto soprattutto il suo amore e l’attaccamento ad Enna…grato e orgoglioso di ricevere dal Kiwanis l’Euno”. Il prefetto di Enna, Maria Rita Leonardi, così ha parlato del Generale: “Nell’incontro avuto in Prefettura ho avuto modo di apprezzare il suo attaccamento ai grandi valori, e adesso, nel discorso rivolto ai giovani che li ha spronati ad avere ambizioni e mete da raggiungere, la sua grande umanità  e il profondo interesse per le nuove  generazioni”. Cataldo Salerno, presidente della “Kore”, così si è espresso: “Siamo lieti di ospitare nell’Auditorium dell’Università un evento di grande valenza qual è il Premio Euno. Nella mattinata di oggi, il premiato ha tenuto una ‘Lectio Magistralis’ su temi attuali: ‘Strategie e impegni operativi nella gestione delle crisi’. I nostri studenti e professori hanno avuto modo di apprezzare le doti professionali e umane del Generale Mannino”. Giuseppe Cristaldi, Governatore del Distretto Italia-San Marino, ha affermato nel suo discorso conclusivo che la cerimonia ha suscitato in tutti grandi emozioni. È un Premio pensato secondo i principi kiwaniani che ha assunto negli anni grande prestigio per il Club di Enna. Si sono registrate le presenze del dott. Antonino Pietro Romeo, questore di Enna; del maggiore Giovanni Mennella, del comando provinciale dei Carabinieri; del colonnello Giuseppe Carella, del comando della guardia di finanza di Enna; dell’assessore comunale Dante Ferrari e del Lgt. Gov. eletto, Vincenzo Patti. Il caporale maggiore paracadutista della “Folgore”, Emanuele Culcasi, ha presentato il premiato leggendo il corposo curriculum accademico e professionale. Il cerimoniere del Club, Angelo Di Pasquale, ha presentato e condotto la cerimonia con la consueta bravura. La serata si è conclusa con la consegna degli “Alfieri” agli studenti che hanno conseguito la maturità con il massimo dei voti.

Il Club ha festeggiato la XL Charter l’indomani, sabato 21 aprile, presso il Ristorante Garden di Pergusa dove, alla presenza del Lgt. Governatore Michele Casalotto, del presidente fondatore, Dino Mannino, degli Officer della Divisione, di numerosi soci e ospiti, è stata consegnata al premiato la Pergamena con la motivazione. Il Generale Mannino ha rinnovato i ringraziamenti con commosse parole rivolte al presidente Giuseppe Restivo, al Direttivo e a tutti i soci del Club, ai quali ha detto: “Sono contento e onorato di appartenere da oggi a questo sodalizio come socio onorario. Seguirò con interesse tutte le iniziative che il Club andrà a programmare e a realizzare e sarò felice di ritornare tra voi tutte le volte che mi sarà possibile”. Sono state infine distribuite ai soci le medaglie ricordo per il 40° anniversario della fondazione e festeggiati i soci fondatori. Nel corso della serata è stato ammesso un nuovo socio nella persona di Filippo Gervasi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” di Enna. Il Lgt. Governatore Michele Casalotto ha concluso con un breve discorso, sottolineando che il Club di Enna con le sue manifestazioni più rappresentative il “Premio Kiwanis della Bontà” e il “Premio Euno”, dà lustro a tutta la famiglia kiwaniana, distinguendosi tra i Club più attivi del Distretto. (Nella foto: al centro Dino Mannino con il presidente Restivo e alla sua sinistra il premiato).

Salvatore Presti

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com