All News

Agira: Manno “Forti perplessità sull’ affidamento diretto all’ esterno del servizio di Trasporto urbano. Richiesti gli atti”

Agira – Con una delibera di Giunta Municipale, è stato dato mandato al dirigente del II Settore di compiere tutti gli atti necessari per affidare esternamente il servizio di trasporto pubblico urbano.
Nell’ atto deliberativo si evidenzia come il Comune metterà a disposizione n. 1 autobus + n. 1 di riserva, di proprietà del Comune di Agira, a titolo gratuito alla ditta appaltatrice nonché la rimessa dotata di punto acqua e luce (di proprietà del Comune, concessa a titolo gratuito alla ditta affidataria) situata all’interno del Comune di Agira, a distanza atta a garantire il pronto intervento del mezzo di riserva in caso di guasto del mezzo principale durante l’esecuzione del servizio entro il tempo massimo di 15 minuti; manterrà a proprio carico la tassa di proprietà, l’assicurazione (RCA) e la manutenzione straordinaria non cagionata da negligenza e/o incuria da parte della ditta affidataria; oltre al corrispettivo per l’espletamento del servizio, spetteranno all’impresa aggiudicataria gli introiti derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio biglietti ed abbonamento.
A seguito della delibera di Giunta il Dirigente del II Settore ha affidato direttamente il servizio per la complessiva somma di €. 140.000,00 per la durata di due anni ad una azienda di Assoro. Allo stato attuale nei ruoli organici dell’ente non vi è personale che riveste la qualifica di autista di autobus riconducibile alla cat. B/3 e al predetto servizio in atto è assegnato n. 1 dipendente comunale per 24 ore settimanali, in possesso di idonea patente di guida, ma che risulta insufficiente ad assicurare un regolare servizio pubblico urbano.
“Nell’ evidenziare l’ importanza del servizio, esprimo forti perplessità per il recente affidamento all’ esterno da parte dell’ Amministrazione comunale del servizio pubblico del trasporto urbano – ha dichiarato il Capogruppo della minoranza Luigi Manno – sulla vicenda ho richiesto un parere legale al Segretario Comunale del Comune sulla competenza dell’ atto deliberativo tenuto conto che a mio avviso la competenza è del Consiglio Comunale. In caso di parere favorevole da parte del Segretario Comunale l’ atto della Giunta Municipale potrebbe essere illegittimo per vizio di competenza con gli effetti che ne discendono. La concessione di pubblici servizi dovrebbe essere di competenza consiliare, ai sensi dell’art. 32 della legge n. 142/90, come recepita nell’ordinamento regionale dalla L.R. n. 48/91, altra vicenda – continua Luigi Manno – è quella relativa alla presenza di un solo autista per 24 ore settimanali, spostato al I settore il quale a mio avviso grazie all’ integrazione del contratto a tempo pieno potrebbe espletare in parte il servizio finora svolto aumentando le corse, tutto ciò evidenzia la chiara scelta di affidare il servizio all’ esterno, con atti amministrativi che verranno attenzionati.”
L’ appalto, alla luce delle indicazioni espresse dalla Giunta, dovrà comprendere tutte le prestazioni ed i servizi relativi al trasporto pubblico urbano e specificamente ogni onere relativo al personale, alla sua gestione, alle attrezzature, alla manutenzione ordinaria degli automezzi. Il servizio dovrà essere articolato su una sola linea con percorso di andata e ritorno. Dovranno essere assicurate n. 11 corse giornaliere nelle giornate infrasettimanali con esclusione delle giornate festive. L’appaltatore dovrà: effettuare il servizio con proprio personale e con autista su ogni automezzo; provvedere a mantenere i mezzi messi a disposizione dal Comune, idonei ed efficienti assicurando la loro manutenzione ordinaria, revisione, pulizia giornaliera, sanificazione e/o disinfestazione per Covid; provvedere al carburante e quant’altro necessario per potere assicurare il regolare svolgimento del servizio di che trattasi; effettuare il servizio secondo la linea urbana come da autorizzazione della Regione.
“Esprimo altresì forti perplessita’ – ha concluso il Capogruppo Luigi Manno – sulle modalita’ dell’ affidamento diretto del servizio da parte del dirigente, ho richiesto gli atti e occorre adesso un attento approfondimento tecnico-amministrativo dell’ iter utilizzato e della normativa seguita, un argomento quello del trasporto pubblico urbano che sara’ sicuramente trattato nel prossimo Consiglio Comunale dove come gruppo di minoranza chiederemo delucidazioni e informazioni sulle procedure amministrative adottate, sui costi e sul servizio.”
In alto