All News

Valguarnera: festeggiata la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Valguarnera – Anche a Valguarnera si è festeggiata la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, presso l’Antiquarium in Piazza Colonello Tuttobene dove, grazie al lavoro certosino e scrupoloso dei ragazzi dell’Associazione “Il Principe e Le Rose”, la Biblioteca comunale ha riacquistato, finalmente, la sua identità. Da mesi due ragazzi, Enzo Maggio e Giuseppe Vella, hanno impegnato quasi totalmente le loro giornate per catalogare tutti i volumi che oggi sono perfettamente alloggiati negli scaffali della Biblioteca, restituendo alla Cittadinanza un patrimonio culturale pari a quasi 6mila volumi. Tanti hanno vantato la paternità di questo nostro patrimonio culturale, ma chissà perché nessuno ha mai provato a valorizzarlo, così da essere fruibile ai ragazzi, alle scolaresche e a lettori e “curiosi” della cultura, quella cultura fatta di vissuti, idee, storie e racconti fantastici narrati da scrittori, il cui dono è la capacità di prendere carta e penna per lasciare, a chi verrà, quelle magnifiche creazioni che sono i libri.

Ieri nei locali dell’Antiquarium comunale intenso è stato il momento di incontro e dialogo tra lettori, curiosi e addetti ai lavori, un momento socio-culturale indirizzato verso la valorizzazione e la scoperta del nostro territorio, ma anche tradizioni della nostra Provincia, la nostra Enna vista in una proiezione narrata da Andrea Camilleri, sapientemente interrotta da Pippo Accascina, risorsa culturale per Valguarnera, oggi Presidente onorario dell’Ass. Pro Loco “Terre di Carrapipi”. Giova ricordare che i ragazzi dell’Ass. Pro Loco curano l’Antiquarium comunale.

” Sono stata presente alla manifestazione “World Book Day”,  – ha detto l’ Ins Filippa D’ Angelo capogruppo UDC in Consiglio comunale – portando ai presenti i saluti del Sindaco Francesca Draià, fuori sede per impegni istituzionali, e devo dire che non mi aspettavo di trovare tutto quell’ordine e quella perfezione, quasi austera, che solo la cultura può dare. Invito me stessa, in primis, come figura istituzionale, ma anche come insegnante e come mamma, ma lo stesso invito lo faccio ai cittadini valguarneresi e ai miei colleghi amministratori e insegnanti, a valorizzare questa nostra risorsa promuovendo attività e incontri, anche calendarizzati, che siano da stimolo ai nostri ragazzi e attrazione per chi vorrà viaggiare e arricchirsi semplicemente anche attraverso un Libro.

In alto