Salute & Benessere

Chirurgia estetica: rifarsi la vagina è diventato “di moda”

Si chiama vaginoplastica e viene sponsorizzata come un semplice intervento di chirurgia estetica effettuato in day hospital. In pratica, se le tue piccole o grandi labbra non ti soddisfano, non sono abbastanza briose, troppo grasse, grinzose, debordanti, asimmetriche o cascanti, è possibile ritoccarle anche meglio di photoshop e ottenere una bellezza a tutto tondo. Alle donne in età adulta che si sottopongono a questa procedura viene reclamata come ‘svecchiamento vaginale’. Il dato più allarmante però è che la labioplastica è prediletta soprattutto dalle giovanissime, adolescenti appena maggiorenni. Nell’ultimo anno in America si è registrato un aumento del 44% mentre il dato è quintuplicato in Inghilterra. E’ la seconda operazione di chirurgia estetica più in crescita dopo la ricostruzione dei glutei alla J-LOPEZ.

Escludendo i casi in cui una vaginoplastica può essere raccomandata (come nel caso di alcune pluripare), bisogna interrogarsi sul perché una giovane donna voglia avere una vagina più bellaIn primo luogo non viene fatta per soddisfare la volontà dei loro compagni. In un sondaggio effettuato da Dr. Streicher della Northwestern University’s medical school, al 98% degli uomini NON interessa affatto il profilo estetico della vulva,non più del colore degli occhi o la forma delle orecchie. Dunque le donne lo fanno per se stesse. Un elemento importante va ricercato nell’aumento della depilazione totale nelle giovani.La rimozione quasi integrale dei peli mette in primo piano quelle zone che madre natura voleva tenere in ombra. Anche la crescente accessibilità a siti pornografici e immagini ‘stereotipate’ ha creato la convinzione che esista una vagina ‘ideale’; la vaginoplastica è una procedura vantaggiosa, non è coperta da assicurazione sanitaria, è veloce e richiede solo l’utilizzo di anestesia locale.

In alto