All News

Enna: si spacciava come emissaria di Matteo Denaro. Per il giudice e’ incapace di intendere

Enna – Per il tribunale di Enna, Maria Gabriella Arena, dipendente del Comune di Valguarnera, 50 anni, che si era spacciata per una emissaria del boss latitante Matteo Messina Denaro e si era fatta consegnare da un grosso imprenditore ennese 25 mila euro, è incapace di intendere e volere. La donna, assistita dall’avvocata Sinueè Curcuraci è stata scarcerata oggi mentre il processo è stato rinviato a maggio per la discussione. La donna era stata arrestata subito dopo che l’imprenditore le aveva consegnato i soldi in una busta di carta su richiesta del Pm della Dda di Caltanissetta, Roberto Condorelli.

Fonte: www.palermo.repubblica.it

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com