All News

Enna: l ’Olio della Pace di Zagaria brucerà ad Assisi

Enna – L’olio di Zagaria sempre più testimonial di pace e d’integrazione tra i Popoli. Arderà in via del tutto eccezionale nella lampada votiva che rischiara la cripta dove riposano le spoglie del Poverello di Dio, San Francesco di Assisi. Un’occasione straordinaria che si realizza  grazie ai due appuntamenti di grande spessore culturale che vedranno protagonisti, sabato e domenica prossimi, il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna. Il primo in programma  a Todi prevede un concerto sinfonico nella concattedrale della Santissima Annunziata in occasione del gemellaggio con la Città di Enna; il secondo dalle connotazioni altamente emozionali si terrà, domenica nella Basilica di San Francesco ad Assisi quando il coro animerà la Santa Messa delle ore 10,30. Dopo l’esperienza in Vaticano della scorsa estate, il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna sarà nuovamente protagonista in un altro dei luoghi simbolo del cattolicesimo. Il Libero Consorzio Comunale di Enna,  ha inteso partecipare idealmente ai due appuntamenti donando al Sindaco di Todi e al Reverendo padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assise, l’olio prodotto dal campo di germoplasma di Zagaria, dove convivono le specie di ulivo provenienti da tutto il mondo. In una lettera inviata al Sindaco e al Custode del Sacro convento, il Commissario Straordinario, Ferdinando Guarino,  esprime “il sentimento di profonda gratitudine nel volere accettare l’olio della pace e dell’integrazione”. Rivolgendosi poi a Padre Mauro- il Commissario straordinario scrive “ è con vera e profonda emozione che oggi le faccio dono di questo olio che brucerà nella lampada votiva e che simbolicamente porterà con se le speranze e le preghiere di tutti noi. Essere simbolicamente ad Assisi grazie ad una così bella occasione offerta dal Coro Sinfonico,  al quale formulo i migliori auguri per l’attività musicale intrapresa, è per tutti noi un modo per riconfermare l’impegno in favore delle eterne sfide per la pace, la fratellanza, la solidarietà il rispetto dell’ambiente e del creato per il dialogo tra le genti e l’integrazione”.

Il Coro Sinfonico Città di Enna debutterà ad Assisi con la partitura del Kyrie tratta dalla “Missa Te rogamus Domine” di Delfino Thermignon donata al coro da Padre Giuseppe Magrino.  Di concerto con il direttore della cappella musicale del Sacro Convento di Assisi, il coro eseguirà anche brani di Georg Friedrich Händel, Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Schubert. La partitura di questa messa ha una particolare valenza storica poiché scritta ed eseguita nella basilica di Assisi nei primi anni del Novecento, in occasione di una ricognizione del corpo di San Francesco ed ad un rinnovato allestimento della cripta che ospita le spoglie del Santo.

“Dopo aver avuto l’onore ed il privilegio di esibirci nella basilica di San Pietro a Roma – commenta la presidente del coro Antonella Leonardo – essere invitati ad esibirci a Todi e ad Assisi, nei luoghi di San Francesco, è per noi nuovo motivo di grande emozione. Grazie, a nome del direttivo e di tutti i coristi, – conclude la presidente – anche ai nostri maestri Luisa Pappalardo e Alessandro Maccari i quali, attraverso le loro competenze e la loro passione, ci consentono di migliorare spettacolo dopo spettacolo e di vivere queste esperienze che rimarranno per sempre impresse nella nostra memoria”.

 

 

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com