News

Riunito in Prefettura a Enna il Comitato Operativo per la Viabilità in vista dell’inverno

Nella giornata di ieri, mercoledì 6 dicembre, si è riunito presso questa Prefettura il “Comitato Operativo per la Viabilità” allo scopo di verificare la predisposizione delle misure inerenti la viabilità principale e secondaria della provincia, al verificarsi di precipitazioni nevose.

Alla riunione presieduta dal Prefetto di Enna, Maria Rita Leonardi, hanno partecipato il Questore di Enna, dott. Romeo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, T.Col. Puntel, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, Ing. Rizzo, il dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, Ing. Bonsangue, il T. Col. Scandurra del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il Direttore Regionale dell’Anas, Ing. Mele, il Libero Consorzio Comunale, la Polizia Stradale, il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, il Sindaco di Cerami ed i rappresentanti dei Comuni di Enna, Sperlinga e Troina.

Nel corso della riunione – alla luce delle esperienze acquisite in occasione delle eccezionali nevicate che hanno interessato la parte Nord della provincia nel gennaio scorso – i gestori delle strade ed i Comuni presenti sono stati invitati a porre in essere tutte le necessarie iniziative per ridurre o mitigare le criticità che potrebbero derivare sul piano viario dalla presenza di ghiaccio o dalle intense nevicate. In particolare il Prefetto, oltre ad auspicare un potenziamento della macchina organizzativa in termini di uomini e mezzi, ha richiesto che le Amministrazioni locali presenti verifichino preventivamente la funzionalità delle proprie strutture operative, allertando il proprio personale impiegato nei compiti di protezione civile per una gestione più efficace della viabilità e delle eventuali emergenze viarie, determinate dalle precipitazioni nevose. In tale contesto, è stata sottolineata l’esigenza di garantire un’adeguata risposta al verificarsi delle situazioni più critiche, rappresentate dagli interventi nelle zone più isolate, ove insistono abitazioni ed aziende agricole o per gli interventi di soccorso di persone anziane o affette da disabilità.

In particolare, nel corso dell’incontro l’Anas ha assicurato la dislocazione di mezzi spargi neve e spargi sale lungo le strade di competenza, con particolare attenzione alle arterie ubicate nell’area Nord della provincia, più esposte ad intense nevicate. A tali mezzi, in casi di consistenti fenomeni meteorologici si affiancheranno servizi di pronto intervento di mezzi meccanici chiamati ad intervenire per l’occasione.

I Comuni hanno, altresì, assicurato la predisposizione di apposite convenzioni con ditte dotate di mezzi presenti sul territorio al fine di assicurare un tempestivo intervento in presenza di situazioni di emergenza.

In ambito autostradale – in caso di precipitazioni nevose consistenti – i mezzi pesanti potrebbero dover confluire presso le aree di accumulo adibite al fermo temporaneo, ubicate in località Dittaino, per i mezzi provenienti da Catania ed a Ponte Cinquearchi, per i mezzi provenienti da Palermo.

Infine, è stata richiamata l’importanza di un’adeguata comunicazione nei confronti degli utenti delle strade affinché verifichino, prima di mettersi in viaggio, le condizioni della viabilità e rispettino tutte le prescrizioni inerenti le dotazioni e l’equipaggiamento (giubbini rifrangenti, segnale di triangolo di pericolo, catene da neve a bordo o pneumatici invernali montati) previsti dalla normativa vigente o dalle ordinanze adottate dagli enti proprietari delle strade.

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com