All News

Sicilia: FI “Cancelleri come era la questione degli impresentabili?”

Palermo – “Come era la storia degli impresentabili che avrebbero inquinato il consenso ai candidati presidenti?” Se lo chiede il senatore Francesco Scoma, vice commissario di Forza Italia  in Sicilia a proposito dell’arresto, con l’accusa di estorsione, del primo dei non eletti della lista M5S ad Agrigento, Fabrizio La Gaipa che ha raccolto 4.357 voti che ha riversato nella bacinella di Cancelleri e che molto probabilmente sono serviti per fare scattare il secondo seggio al M5S nel collegio provinciale. Adesso – prosegue Scoma – cosa faranno il livoroso Cancelleri e gli altri due amici di campagna denigratoria? Urleranno ancora che ‘sono sotto attacco?’  si toglieranno i voti “sporchi” e lasceranno il secondo seggio ad Agrigento, se risultasse che questi voti siano stati decisivi? Questo è l’ennesimo ‘inciampo’ dei grillini che farebbero bene a non essere sguaiati ad accusare il mondo e ad avere rispetto per gli avversari politici che non sono dei ‘nemici’ da fucilare, e ringrazino anche la magistratura agrigentina – conclude Scoma – che non ha operato l’azione giudiziaria sotto elezioni per non strumentalizzare politicamente la campagna elettorale”.

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com