Cronaca

Cateno De Luca: arrestato due giorni fa, oggi assolto

Arrestato due giorni fa e assolto oggi. Sono alterne le fortune giudiziarie di Cateno De Luca neo deputato all’Ars. Il politico è stato assolto dal tribunale di Messina presieduto da Mario Samperi dalle accuse di tentata concussione, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico.

I reati contestati, per cui il parlamentare siciliano finì anche in cella, sono relativi a un periodo compreso tra il 2004 e il 2010, quando De Luca era sindaco di Fiumedinisi. Secondo l’inchiesta della Procura messinese, l’ex primo cittadino  avrebbe stravolto il programma per favorire imprese edilizie della sua famiglia. De Luca è ai domiciliari da due giorni perché coinvolto in un’altra inchiesta riguardante una presunta evasione fiscale di 1,7 milioni di euro.

De Luca è stato assolto perché il fatto non sussiste. Alla lettura della sentenza c’è stato un boato delle urla di gioia da parte di circa 150 persone, che stavano dentro e fuori l’aula del tribunale di Messina, che hanno così accolto la notizia dell’assoluzione. Il faro della procura in questa vicenda era stato puntato sulla costruzione di un albergo con annesso centro benessere da parte della società “Dioniso” e la realizzazione di centri di formazione permanente del Caf “Fenapi”, oltre all’edificazione di 16 alloggi da parte della coop “Mabel”.

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com