News

Enna, S.Tommaso: successo di presenze per la I° edizione di “RicominciAmo”

 

E’ stata la festa della condivisione quella che è andata in scena ieri, nel quartiere di San Tommaso. Oltre 5000 i visitatori che da piazza Balata alla Torrefazione, hanno potuto godere delle botteghe aperte, musica, food, mostre di artisti, degustazioni, laboratori per bambini, body painting, mostre fotografiche e installazioni . Tra le attrazioni più apprezzate il nuovo look della scala di Santa Teresa che, grazie alla generosità di Calogero Salvaggio, dell’Hotel Federico II, al talento professionale di Paolo Gagliardi, vice presidente dell’Associazione Comitato di Quartiere San Tommaso, e alla maestria di Incisiva, è tornata a risplendere.

Ieri anche una anteprima di Mutazioni, con due installazioni in piazza Bovio e davanti l’Aci. Un piccolo saggio di 10 installazioni progettate proprio da un giovane architetto, Luca Bongiovanni , che abita nel quartiere. Tantissimi gli artisti che hanno esposto le loro creazioni mentre anche gli scrittori hanno avuto la loro ribalta.  D’effetto, oltre che di pregio, le mostre fotografiche disseminate lungo la via Roma mentre molto apprezzati sono stati i musicisti che in piazza Neglia, meglio conosciuta come piazza San Tommaso, e a Piazza Bovio hanno creato momenti di intrattenimento musicale.

“ RicominciAmo è il nostro slogan, perchè è con l’amore per le cose e per la nostra città che risaliremo la china – ha detto Anna Dongarrà, presidente del Comitato – Questa è la dimostrazione che assieme si può. Da tempo, personalmente, accarezzavo questa idea che ha trovato un pieno accoglimento in questo Comitato, fatto da persone splendide che mettono a servizio del quartiere le proprie professionalità . Siamo una squadra che ama lavorare con quanti vorranno darci una mano”.

scala“E’ ormai conclamato che il binomio pubblico- privato è vincente – ha detto il Sindaco di Enna , Maurizio Di Pietro in apertura della manifestazione – Era dagli anni ’70 che non si vedeva tanta gente in questo quartiere. L’amministrazione guarda con favore a queste associazioni fattive e propositive. Noi ci crediamo e ci auguriamo che eventi del genere siano calendarizzati e ripetuti nel tempo”.

“La squadra comitato ha funzionato ma ha funzionato anche la squadra Comune, con l’assessore Giovanni Contino e l’instancabile Sergio Maffeo che hanno lavorato indefessamente per la riuscita della manifestazione. – aggiunge Anna Dongarrà –  Con il sindaco Di Pietro, che è stato con noi a festeggiare E poi anche lo staff di MutAzioni con i suoi architetti, che ha allestito, in tempo record le installazioni, arricchendo l’evento di un quid in più. Con le associazioni di categoria, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Federterziario, che hanno voluto esserci. Con Padre Marotta e il rettore Ferdinando Scillia, che hanno tenuto aperte le chiese di San Tommaso e Anime Sante fino a tardi. Con i privati, in testa Salvaggio, che hanno creduto al progetto sostenendolo economicamente. Con i commercianti, che hanno tenuto aperto le botteghe fino a tardi, e i tanti cittadini che hanno deciso di trascorrere la serata nel nostro quartiere  Con tutti gli associati al Comitato che hanno lavorato, senza sosta, per realizzare questo piccolo, grande miracolo.  A tutti va il nostro grazie”.

In alto