Archivio

Enna – Vittorio Spampinato nuovo comandante provinciale del corpo militare della Croce Rossa

Vittorio Spampinato

Il presidente del comitato della Croce Rossa di Enna, Giuseppe Insinga, presenta il nuovo comandante provinciale del Corpo Militare della Croce Rossa per la provincia di Enna, il Capitano Commissario Dott. Vittorio Spampinato, pedagogista clinico, specializzato in arte terapia presso l’università Ca’ Foscari di Venezia. Per normale avvicendamento subentra al Colonnello Medico Dott. Fabio Gullotta.

Proviene dal corpo elite dell’esercito, dalla mitica e gloriosa 151 reggimento di fanteria meccanizzata brigata Sassari, inquadrato nella prima compagnia dei primi fucilieri assaltatori scelti. Ha partecipato a diverse operazioni Nato in cui si è sempre distinto per attitudine al comando e virtù militari. Su richiesta del direttore dell’Ospedale Militare del Celio di Roma, colonnello Medico D’Anieri Danilo, tramite il comando superiore della Sanità Militare, viene trasferito al Policlinico militare di Roma, in cui fa parte della Commissione Ospedaliera Interna e presta servizio presso il reparto psichiatria del nosocomio. Qui si occupa del setting educativo e terapeutico dei ricoverati coinvolti nelle attività di laboratorio polifunzionale, attività molto apprezzata dai vertici della Sanità Militare per gli effetti benefici che ha sugli assistiti; realizza, inoltre, progetti presso il carcere militare di Forte Boccerà.

Ha fatto parte come CTU del tribunale militare di Roma, Napoli e Palermo e di quello civile di Catania. Ha collaborato presso l’ospedale di Firenze con l’ufficio di Igiene Mentale. Ha realizzato progetti all’interno degli ospedali psichiatrici giudiziari di Montelupo Fiorentino, Aversa e Barcellona Pozzo di Gotto, ed, inoltre, in diversi istituti penitenziari del sud d’Italia. Nel comune di Enna, tramite la cooperativa Città del Sole di Catania e l’ufficio di igiene mentale, ha portato progetti di arte terapia per disabili psichici all’interno della struttura “Casa di Giufà”.

Molti suoi progetti del teatro di integrazione vengono realizzati in vari istituti scolastici di ogni ordine e grado. Durante il terremoto dell’Abruzzo 2009 è stato capo campo e responsabile materiali e mezzi a Tornimparte; nell’alluvione di Messina è stato responsabile presso l’area di ammassamento di Roccalumera per la gestione del coordinamento delle attività del centro di stoccaggio logistica ed assistenza alla popolazione; a Giampilieri si è occupato di attività di coordinamento delle funzione di censimento danni, persone e cose, trasporti circolazione, viabilità e gestione del volontariato.

In occasione della visita di Papa Benedetto XVI a Palermo, ha collaborato attivamente, in qualità di capo colonna referente dei volontari della Provincia di Enna, in supporto alle forze dell’ordine. Nel 2017 Spampinato è docente di Protezione Civile e Maxiemergenze nel Comitato della Croce Rossa di Enna. Ha ricevuto diversi attestati di benemerenza ed onorificenza come quelli di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana, Medaglia di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Croce Rossa Italiana, Medaglia d’oro al merito di primo grado della Croce Rossa Internazionale di San Marino per aver contribuito, con originalità pedagogica e scientifica, all’introduzione di nuove metodologie nel rapporto con i disabili psichici, nel setting terapeutico multidisciplinare, agevolando il loro apprendimento e la loro comunicazione per favorire l’integrazione nella società.

In alto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com