Lifestyle

Collaborazione Avis Enna e ONG Lama: donare sorrisi, un viaggio e tanta solidarietà

17 Dicembre 2016…l’attesa è finita, finalmente ha inizio il viaggio, il viaggio del sorriso…si mi piace definirlo così, il viaggio del sorriso perché è con questo spirito che sono partito, con la voglia di donare un sorriso ad ogni bambino che incontrerò durante il percorso. Il viaggio della spensieratezza e della gioia perchè sono sicuro che riusciremo a regalare ai 320 piccoli bosniaci un mese di spensieratezza, quella spensieratezza che tutti i bambini della loro età dovrebbero avere ma che viene meno a causa delle difficili condizioni sociali ed economiche del paese in cui vivono. Un viaggio di umanità, di solidarietà e amore per il prossimo, verso chi nella vita è stato meno fortunato di me. Un viaggio tanto stremante quanto ricco di energia, che mi ha trasmesso la voglia e l’entusiasmo di continuare a portare in giro il valore del dono quale stile vita e anche valore cardine dell’Associazione di volontariato alla quale appartengo: l’AVIS”.

E’ con grande emozione e piacere che posso oggi parlare della collaborazione tra AVIS e l’Associazione Luciano Lama nata un anno fa in occasione dell’arrivo dei bambini provenienti dalla Bosnia Erzegovina ospiti di famiglie siciliane, sarde, molisane, campane laziali e calabresi provenienti da orfanotrofi di diversi centri della ex Jugoslavia. Ringrazio pertanto l’associazione Lama che mi ha offerto la possibilità di partecipare a questa meravigliosa e formativa esperienza.

Ringrazio l’AVIS e i volontari intervenuti che hanno voluto condividere con me questi momenti di forti emozioni accogliendo ad Enna questi “piccoli grandi uomini” che con coraggio hanno intrapreso  un lunghissimo viaggio impazienti di un abbraccio, di una carezza, di un sorriso, di un piccolissimo gesto  di attenzione che li possa far sentire anche solo per un attimo dei bambini fortunati. Ma il progetto continua, infatti i bambini bosniaci sono tornati in Italia e ad attenderli ci siamo stati nuovamente tutti, anche io e i volontari dell’Avis che donano loro il sorriso della speranza.

Fabio Fazzi – Avis Enna

In alto