Politica

Enna: tutte le iniziative del Centro operativo comunale per l’emergenza neve

Il Centro Operativo Comunale di Enna si è riunito oggi per fare il punto sulla situazione d’emergenza che sta vivendo la città dopo l’eccezionale ondata di maltempo che ha portato in città circa trenta centimetri di neve. Il sindaco Maurizio Dipietro, che presiede il C.O.C., il Coordinatore del C.O.C., Lorenzo Colaleo, e l’Ing. Capo dell’Ufficio Tecnico Comunale, Paolo Puleo, nel pomeriggio di oggi hanno incontrato diversi rappresentanti del mondo dell’associazionismo cittadino per coinvolgerli negli interventi di recupero della sicurezza in città. “Il Comune non ha un ufficio di Protezione Civile con dei numeri che possano gestire queste emergenze eccezionali, fa affidamento all’Ente Corpo Volontari della Protezione Civile e la situazione eccezionale impone uno sforzo eccezionale ed è per questo che abbiamo chiamato a raccolta le associazioni perchè c’è bisogno di tutti” dice il sindaco Maurizio Dipietro spiegando che il Comune è attivo e presente attraverso il C.O.C. e tutta la struttura che vi è dietro e che da quasi quattro giorni lavora no-stop. il Coordinatore del C.O.C., Lorenzo Colaleo, ha informato che non c’è un’emergenza sale perchè gli ultimi sacchi sono stati utilizzati nella mattinata di oggi e nel tardo pomeriggio sono arrivate ulteriori scorte dopo che ne sono state utilizzate circa 250 tonnellate. “Il problema più serio adesso è il ghiaccio. In queste ore si stanno utilizzando delle ruspe e per rompere le lastre anche delle benne”. Colaleo ha quindi rivolto un appello: “Stiamo allargando il fronte alla cittadinanza attiva sotto il coordinamento del C.O.C. perchè i quasi cinquanta volontari non bastano a far fronte ad una città grande come Enna. Insieme alle associazioni cercheremo di essere più presenti”. Colaleo ha assicurato che già da questo pomeriggio, e in modo più intenso da domattina, ci si concentrerà sulle vie interne. L’Ing. Capo dell’Ufficio Tecnico Comunale, Paolo Puleo, ha spiegato che ci sono molte strade strette dove i mezzi meccanici non arrivano ed annunciato: “Il Comune facendo uno sforzo di bilancio impiegherà gli operai dell’ex R.m.i. nelle vie interne della città dove ancora non c’è stata la possibilità di arrivare”. Una disponibilità a collaborare per liberare le contrade dalla neve e dal ghiaccio è arrivata dalla Coldiretti direttamente dalla presidente regionale Lucia Salvatrice Russo. Per chi volesse prestare la propria opera volontaria può contattare i seguenti numeri del C.O.C: 0935 20421 – 0935 20422.

In alto